The Institute Of Things To Come

4 exhibitions +
4 workshops

Fondazione Sandretto
Re Rebaudengo

February –
September 2017

Bedwyr Williams

Kapwani Kiwanga

Alicia Framis

Louise Hervé &
Chloé Maillet

curated by

Ludovica Carbotta
Valerio Del Baglivo

Capitolo 1.

Bedwyr Williams

Echt

SHOW IMG

Bedwyr Williams

Echt

Mostra

Opening 9 Febbraio 2017

L’interesse principale di Bedwyr Williams si fonda sull’immaginazione di scenari catastrofici e sugli effetti che essi hanno sulla vita quotidiana delle persone. Le sue performance, film e installazioni trattano spesso di un futuro distopico, nel quale gravi problematiche sono minimizzate da momenti di umorismo assurdo o da osservazioni banali. Nei suoi progetti precedenti, Williams ha costruito un osservatorio stellare come omaggio agli astronomi amatoriali o ha assunto i panni di differenti personaggi, come il predicatore orbo, il cupo mietitore, o anche il “Conte Polline”.

 

Per la sua mostra personale, Williams presenta Echt, un’installazione filmica ambientata in un futuro prossimo nel quale le istituzioni britanniche e i sistemi di governo sono crollati e il regime in corso è caratterizzato da un sistema feudale accelerato. In questo nuovo mondo lo status sociale si basa sul consumo smisurato ed il potere è detenuto dagli accumulatori compulsivi.

 

Il suo film curioso e fantasioso immagina un futuro in cui un evento apocalittico ha costretto l’umanità a riformare la società, dopo aver ignorato le regole precedenti. La visione Williams ‘non premia il pubblico con una prospettiva pacifica e armoniosa; piuttosto fornisce una caricatura del nostro istinto compulsivo, tutto contemporaneo, di accumulazione di merci. Il futuro rappresenta, ancora una volta, un pretesto per ripensare la nostra vita ed i meccanismi che la regolano ai giorni d’oggi.

Workshop

coming soon

Biografia

BEDWYR WILLIAMS (nato nel 1974 a St Asaph, Galles, vive a Caernarfon, UK) ha conseguito il BA presso la Central St Martins College of Art and Design, Londra UK (1997) e il MA presso Ateliers Arnhem, NL. Utilizza media differenti come la performance, il film e la scrittura per esplorare l’attrito tra gli aspetti banali e quelli terribilmente seri della vita moderna. Williams è noto inoltre, per la sua satira sul rapporto tra artista e curatore, per cui costruisce scenari assurdi dove si svelano queste relazioni. Più recentemente ha esplorato, attraverso il video, il tema della distopia e il senso dell’esistenza del genere umano nell’universo. Ha esposto in numerose mostre collettive internazionali. Tra le sue prossime e recenti mostre personali Barbican Curve Gallery, Londra, UK; Limoncello, Londra, UK (2016); The Whitworth, Manchester, UK; VISUAL, Carlow, IRL; g39, Cardiff, UK; Vestjyllands Kunstpavillion, DK (2015); Tramway, Glasgow, UK for Glasgow International; MOSTYN, Llandudno, UK (2014); Welsh Pavilion for 55th Venice Biennale, Venice, IT (2013); IKON, Birmingham, UK (2012); and Kunstverein Salzburger, AT (2011). Nel 2015 era finalista al Film London Jarman Award e nel 2016 è finalista per Artes Mundi 7.

1
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London
bedwyr-williams-029
Bedwyr Williams, Echt, 2014. Commissioned for Glasgow International 2014. Courtesy the artist and Glasgow International. Photo: Alan McAteer
vlcsnap-2015-02-03-14h05m44s249
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London
vlcsnap-2015-02-03-14h04m54s23
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London
vlcsnap-2015-02-03-14h05m25s80
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London
vlcsnap-2015-02-03-14h05m11s211
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London
vlcsnap-2015-02-03-14h04m17s78
Bedwyr Williams, Echt, 2014. HD Video 16:9. 27’ 8”. Courtesy the artist and Limoncello, London