Capitolo 4.

Louise Hervé & Chloé Maillet

The Waterway

SHOW IMG

Louise Hervé & Chloé Maillet

The Waterway

Mostra

 

Opening Giovedì 14 Settembre 2017

E’ un fatto scientifico che gli esseri umani conoscono di più il sistema solare rispetto alle profondità marine. Per la loro mostra personale presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, il duo di artisti Louise Hervé & Chloé Maillet rivela importanti scoperte circa l’acqua dell’oceano. Dopo una lunga ricerca sulla fauna acquatica le artiste presentano Un passaggio d’eau un film svolgersi la sua storia al crocevia di storia e fantascienza.

 

Esplorando fantasie acquatiche, creature marine di finzione e il futuro dell’eternità umana sotto il mare, The Waterway è costruito attorno a tre racconti, che mirano a scoprire e documentare l’immaginario acquatico fonte di conservazione di oggetti e corpi. Il luogo è resort di mare sulla costa atlantica francese, dove un gruppo di archeologi subacquei è alla ricerca di resti di antichi naufragi, cercando di preservare quello che trovano dalla corrosione; un centro benessere propone ai propri clienti di ringiovanire con l’aiuto di trattamenti con acqua di mare; nel frattempo, un misterioso gruppo di pensionati si impegnano nel trovare la via della vita eterna. Il film procede su ellissi e dicotomie in cui i suoi personaggi, alla maniera di figure simboliche della mitologia antica (come le ninfe, Ciclopi o sirene …), giustificano le tracce tratte dalla collezione iconografica degli autori, nonché l’assunto fantasioso stabilito nella sinossi del film. La pellicola di Hervé & Maillet affronta i problemi della antropocentrismo e della post-umanità sollevando implicitamente la domanda: il futuro dell’umanità risiede forse sott’acqua?

 

Utilizzando testi, perfomance e film, il duo ha lavorato insieme a Parigi dal 2000, sviluppando progetti di ricerca a lungo termine, spesso incentrati sulla ricostruzione storica, archeologia pseudoscientifica e fantascientifica. I loro scenari stabiliscono connessioni tra le speculazioni che riguardano le mitologie, soluzioni alle impasse della scienza, e le indagini intorno a un campo di studio, rendendo i loro film piuttosto fasi di esplorazione piuttosto che risposte plausibili. Senza proporre alcuna conclusione definitiva, The Waterway domanda una delle paure più scottante degli esseri umani al giorno d’oggi: quale sarà il prezzo da pagare in futuro, per la longevità del genere umano?

Workshop

Coming Soon

Biografia

Louise Hervé e Chloé Maillet vivono e lavorano entrambe a Parigi. La loro pratica è incentrata sulla messa in scena di varie forme di discorso. Tessendo insieme fatti storici, dati autobiografici ed estratti da film di fantascienza e libri didattici, il duo costruisce narrazioni e storie che amalgamano coincidenze rilevanti del passato, così come predizioni sul futuro. Le mostre personali includono Kunsthal Aarhus (2016), Vancouver Contemporary Art Gallery (2013) Kunstverein Braunschweig (2012); Centre d’art contemporain la Synagogue de Delme (2012); Kunsthaus Glarus (2012); and FRAC Champagne-Ardenne, Reims (2011). Mostre di gruppo includono Liverpool Biennal, UK (2014), CAC Vilnius (2014) Oxford Moden Art, UK (2013), La Triennale de Paris, Palais de Tokyo, Paris, France (2012); Centre d’art contemporain de Genève (2011).

hervemailletimage6_s
Louise Hervé & Chloé Maillet, A Treatise on Baths, 2013. 35mm slideshow. 9’. Photo: courtesy Galerie Marcelle Alix, production Parc Saint Léger / Banff Centre
hervemailletimage7
Louise Hervé & Chloé Maillet, L’ingénieure qui transportait des pierre, 2014. Performance. 60’. Photo: courtesy Galerie Marcelle Alix, production Le Grand café Saint-Nazaire, photo Marc Domage
hervemailletimage5
Louise Hervé & Chloé Maillet, The Waterway, 2014. HD video. Photo: red shoes│SOME SHOES /I. I. I. I. courtesy Marcelle Alix Gallery, with support from Pole image Haute-Normandie, Région Pays de Loire, La Passerelle
hervemaikllet_liverpoolbiennal
Louise Hervé & Chloé Maillet, The Waterway, 2014. Commissioned by Liverpool Biennial 2014, and co-produced by Contour 2013, 6th Biennial of Moving Image, Ljubljana Biennial of Graphic Arts 2013, and Göteborg International Biennial for Contemporary Art within the frame of the European Culture Programme 2007–13. Photo: Roger Sinek
masque-facial
hervemailletimage2
Louise Hervé & Chloé Maillet, The Waterway, 2014. HD video. Photo: red shoes│SOME SHOES /I. I. I. I. courtesy Marcelle Alix Gallery, with support from Pole image Haute-Normandie, Région Pays de Loire, La Passerelle
enveloppement
hervemailletimage1
Louise Hervé & Chloé Maillet, The Waterway, 2014. HD video. Photo: red shoes│SOME SHOES /I. I. I. I. courtesy Marcelle Alix Gallery, with support from Pole image Haute-Normandie, Région Pays de Loire, La Passerelle
hervemaillet_liverpoolbiennal
Louise Hervé & Chloé Maillet, The Waterway, 2014. Commissioned by Liverpool Biennial 2014, and co-produced by Contour 2013, 6th Biennial of Moving Image, Ljubljana Biennial of Graphic Arts 2013, and Göteborg International Biennial for Contemporary Art within the frame of the European Culture Programme 2007–13. Photo: Roger Sinek